05 Febbraio 2023

Transizione Energetica:
cos’è, come avviene e cosa prevede

IT civitas.net
consulenza strategica | consulenza operativa
consulenza IT - Information Technology









Si parla molto di transizione energetica, ovvero del passaggio verso un nuovo modo di produrre e utilizzare l'energia. Un passaggio che si è reso necessario per poter perseguire gli obiettivi di decarbonizzazione e di sviluppo sostenibile, ma anche per poter garantire l'indipendenza energetica al nostro Paese.

Vediamo cosa significa e quali obiettivi prevede.

Cos'è la transizione energetica

La transizione energetica è il passaggio da un modello di produzione e utilizzo di energia basato sulle fonti fossili (come carbone, petrolio e metano) a un altro basato su fonti di energia rinnovabile e pulita (fotovoltaico, eolico, idroelettrico, geotermico).

Si tratta della trasformazione radicale di un sistema di generazione, distribuzione e uso dell'energia e non di una semplice sostituzione di fonti energetiche. La transizione comporta un cambiamento profondo e complesso che coinvolge i vari settori – industriale, terziario, residenziale e pubblico – verso un modello più sostenibile ed efficiente.

Per esprimere, in sintesi, cosa vuol dire transizione energetica, potremmo riassumerlo così: è il processo di trasformazione che prevede di passare all'uso esclusivo delle fonti rinnovabili e punta a obiettivi di neutralità climatica e di emissioni zero di CO2.


I vantaggi e i benefici della transizione energetica

Il vantaggio principale legato alla transizione energetica è quello di combattere i cambiamenti climatici in modo efficace e limitare l'aumento del riscaldamento globale. Di conseguenza, l'obiettivo è quello di creare un modello di produzione, distribuzione e utilizzo dell'energia basato sulla sostenibilità ambientale, sulla efficienza energetica e sulla neutralità climatica.

Un altro enorme vantaggio collegato alla trasformazione del mix energetico è quello di garantire all'Italia una certa indipendenza energetica da altri Paesi (come Russia ad esempio) ed evitare situazioni di caro energia e di crisi energetica imprevedibili e onerose.

Altri benefici legati all'aumento del ricorso di fonti rinnovabili nel nostro Paese sono l'aumento di posti di occupazione in green jobs e la spinta alla green economy e quindi alla ripresa dell'economia in generale e alla creazione di nuovo business per aziende e Pmi.


Gli obiettivi della transizione energetica

Tra gli obiettivi principali della transizione energetica c'è la riduzione delle emissioni di gas serra del 20% o del 30%. Ma anche la riduzione dei consumi energetici del 20% e l'incremento dell'efficienza energetica nei vari ambiti (trasporto, industria, residenziale, terziario). Inoltre, un target è quello di soddisfare il 20% del fabbisogno energetico europeo attraverso l'utilizzo di fonti rinnovabili.



Fonte: Laura Baronchelli
form di richiesta informazioni
Compila il form per richiedere un preventivo o per essere contattato da un consulente
I campi in grassetto sono obbligatori.
(Testo completo)
(Testo completo)
generic image refresh

keyboard_arrow_down

realizzazione siti web: www.it-civitas.net
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh


cookie